Privacy Policy
Monthly Archives

maggio 2019

La Granatiera del Monte Cengio

Grande Guerra sulla Granatiera del Monte Cengio

By | Gite scolastiche storia

Grande Guerra sulla Granatiera del Monte Cengio

escursioni nei luoghi della storia

Periodo consigliato:
  • primavera
  • autunno
Tempo:
modulabile
Difficoltà:
A chi è rivolta:
  • scuole elementari
  • scuole medie
  • scuole superiori
  • gruppi

La Granatiera del Monte Cengio: l’estremo sacrificio dei Granatieri di Sardegna

Una gita scolastica sulla Granatiera del  Monte Cengio è una di quelle giornate che i ragazzi non si dimenticano più.
Il percorso molto dinamico e coinvolgente fa toccare subito con mano ai ragazzi le difficoltà a cui erano chiamati i soldati.
La Prima Guerra Mondiale ha visto in questi luoghi i suoi scontri più aspri nei giorni di giugno del 1916; durante la Strafexpedition infatti queste zone subirono un terribile attacco da parte dei soldati austro-ungarici.
Gli italiani non poterono che resistere aggrappati alle rocce e in taluni casi avvinghiando i nemici in un abbraccio concluso poi con un salto nel vuoto.
Caratteristico il Salto dei Granatieri: un piccolo pulpito molto famoso per i cruenti scontri che qui si verificarono.
La particolare posizione del percorso permette, nelle giornate terse, di godere di bellissimi panorami.
Il vicino rifugio offre, se avvertito per tempo, la possibilità di pranzare e di poter usufruire di un area coperta.

Trincea in Novegno

Monte Novegno: estemo baluardo durante la Strafexpedition

By | Gite scolastiche storia

Monte Novegno: estremo baluardo durante la strafexpedition

escursioni nei luoghi della storia

Periodo consigliato:
  • primavera
  • autunno
Tempo:
modulabile
Difficoltà:
A chi è rivolta:
  • scuole elementari
  • scuole medie
  • scuole superiori
  • gruppi

La conca centrale del Novegno e le sue morbide cime parlano ovunque di Grande Guerra

Il Monte Novegno è una delle cime più prossime alla pianura vicentina; proprio per questo, durante la Prima Guerra Mondiale, ebbe un ruolo fondamentale in quanto ambitissimo dall’esercito imperiale.
La zona sommitale si snoda attorno ad un ampia conca carsica: Busa Novegno. A corona dei morbidi prati centrali ci sono facili e rotondeggianti cime.
Tutto il territorio è caratterizzato da trincee, bunker, postazioni d’artiglieria…un insieme di testimonianze che offrono una vera e propria camminata tra la storia della Grande Guerra.
Nel maggio del 1916 infatti, si ebbero in questi luoghi epiche e terribili battaglie.
La Strafexpedition infatti, qui battè molto forte.
Vista l’ottima diposizione dei sentieri sono possibili gite di mezza giornata come anche di una giornata intera.
Per la pausa pranzo potrà essere richiesta la disponibilità al Forte Rivon: un antico forte italiano dedicato all’osservazione nemica che oggi è estato perfettamente recuperato ed offre una pasta calda od un minestrone.

Trincea Campogrosso - Giulio Nicetto

Sentiero storico di Campogrosso

By | Gite scolastiche storia

Il sentiero storico di Campogrosso

escursioni nei luoghi della storia

Periodo consigliato:
  • primavera
  • estate
  • autunno
Tempo:
modulabile
Difficoltà:
facile
A chi è rivolta:
  • scuole elementari
  • scuole medie
  • scuole superiori
  • gruppi

Un percorso facile ricco di testimonianze della 1° Guerra Mondiale

Il sentiero storico di Campogrosso è un itinerario molto facile che si snoda attorno al Passo di Campogrosso.
A pochi passi dall’omonimo rifugio si trovano trincee e manufatti che parlano di 100 anni fa.
Questo passo fu infatti una delle vie di sbocco identificate dall’impero Austro-Ungarico per invadere l’Italia e scendere nella pianura vicentina.
Il gen. Conrad, già negli anni precedenti alla Grande Guerra, si recò presso questo passo identificandolo come “la via d’accesso più facile per scendere in Italia“.
Il percorso è modulabile e può essere allungato od accorciato in funzione dell’offerta didattica che si vuole proporre.
La presenza nelle vicinanze del Rifugio Campogrosso offre, se contattato preventivamente anche servizio di pranzo, merenda o panini anche in settimana.

Monte Cimone d'Arsiero

Monte Cimone d’Arsiero: guerra di mine

By | Gite scolastiche storia
https://www.youtube.com/watch?v=4oju6JqlzhA&t=4s

Monte Cimone d’Arsiero: guerra di mine

escursioni nei luoghi della storia

Periodo consigliato:
tutto l’anno
Tempo:
3h di visita guidata
Difficoltà:
facile
A chi è rivolta:
  • scuole elementari
  • scuole medie
  • scuole superiori
  • gruppi

Epici eventi, tragiche battaglie, immani esplosioni della Grande Guerra

Il Monte Cimone d’Arsiero è una delle montagne simbolo della guerra di mine.
Estremo lembo meridionale dell’Altopiano di Tonezza questa cima è stata arduamente contesa da italiani e austroungarici.
Gli eventi legati alla Strafexpedizion ed ai successivi scontri hanno lasciato su questo territorio segni indelebili.
Trincee, osservatori, gallerie…una serie di opere in parte recuperate che parlano di uomini e delle loro storie.
Arrivati facilmente nei pressi della cima attuale del Monte Cimone è ancora visibile anche il cratere di mina.
Un affossamento di circa 50 metri di diametro provocato da una poderosa mina austroungarica il 23 settembre del 1916.
Oltre mille soldati italiani morirono e l’esplosione fu così violenta da cambiare per sempre la forma della cima di questa montagna.

Odle da cima Seceda

La magia delle Odle da cima Seceda – 07/07/2019

By | Escursioni

Entusiasmante escursione alla scoperta delle Odle da cima Seceda.
Un paesaggio unico al mondo!

Caratteristiche escursione

alcuni parametri relativi all’uscita proposta
Tipo escursione

Escursione

Durata

Giornaliera

Difficoltà

media

Dislivello

600 m

Ritrovo

ore 8:45 nel parcheggio del “Bar Elvis”, prima di arrivare ad Ortisei

 

Riferimento Google Maps

Str. Arnaria, 1, 39046 Ortisei BZ

Programma

Svolgimento dell’escursione

Partiremo a camminare da sopra l’abitato di Santa Cristina.
Il bellissimo sentiero ci farà attraversare un caratteristico e rigoglioso bosco per poi farci sbucare sotto i prati del Col Raiser.
Il paesaggio qui sarà già spettacolare: morbidi prati a perdita d’occhio colorati dai tantissimi fiori che sbocciano in questo periodo.
Continueremo quindi a salire verso il Rifugio Fermeda.
Proseguendo sempre su comodo sentiero raggiungeremo la cima del Seceda (2519 m s.l.m.) dove ci fermeremo per consumare il pranzo al sacco.
Dopo aver assaporato i fantastici scorci in cui le Odle si tuffano nel cielo, inizieremo la discesa.
Rientreremo quindi alle macchine nel pomeriggio.

Materiale obbligatorio

Materiale e/o attrezzatura minima da avere con se per partecipare all’escursione

Per questa escursione alla scoperta delle Odle e di Cima Seceda servono scarponcini da montagna, vestiario adeguato, berretto o bandana, borraccia e viveri.
Pranzo al sacco.
Per conoscere il tempo previsto potete anche consultare il sito dell’ARPAV.

ACCESSORI CONSIGLIATI:
The, cioccolata ed anche frutta secca, crema solare, occhiali da sole.

Costo

20 € comprensivi di guida

Ragazzi sotto i 18 anni: 10€.

Guide:
– Giulio Nicetto Accompagnatore di Media Montagna – Collegio Guide Alpine Veneto

Prenotazione obbligatoria

Entro le ore 18:00 del giorno prima

La prenotazione è richiesta per gestire al meglio anche la parte di logistica e organizzazione.
Telefono: 3402216433 oppure inviando una mail a info@giulionicetto.it

Scopri le altre escursioni in programma

Odle da cima Seceda
Escursioni

La magia delle Odle da cima Seceda – 07/07/2019

Entusiasmante escursione alla scoperta delle Odle da cima Seceda. Un paesaggio unico al mondo! Caratteristiche…
Rifugio Papa
Trekking

Weekend sulla Strada delle 52 Gallerie e al rifugio Papa – 14/15 settembre 2019

14/15 settembre 2019 Un weekend unico nel suo genere! Saliremo la Strada delle 52 Gallerie…
Tre Cime di Lavaredo
Trekking

Weekend alle Tre Cime di Lavaredo – 31 agosto/1 settembre 2019

31 agosto/1 settembre 2019 Un contesto di montagne uniche al mondo. Pernotteremo al Rifugio Pian…