Privacy Policy
Tag

Pasubio Archivi - Giulio Nicetto

Fiori di larice

La magia dei fiori di larice sull’Alpe Alba – 28/04/2019

By | Escursioni

Un Pasubio fatto di morbidi pendii e caratteristiche malghe.
La primavera tinge i larici di un bel rosa acceso: il colore del bellissimo fiore.

Caratteristiche escursione

alcuni parametri relativi all’uscita proposta
Tipo escursione

Escursione

Durata

giornaliera

Difficoltà

medio/impegnativa

Dislivello

650 m

Ritrovo

ore 9:00 al parcheggio all’entrata del paese di Pozza (si trova a sx) salendo da Boccaldo

 

Riferimento Google Maps

Frazione Pozza, 38-7, 38068 Trambileno TN

Programma

Svolgimento dell’escursione

Partiremo poco sopra Giazzera, ultimo pesino prima di trovarci in un ambiente incredibilmente affascinante.
Questo Pasubio non lo conoscono in molti ed il suo fascino è indiscutibile.
Una prima ripida ma breve salita ci porterà sui piani sommitali dove spesso i prati accolgono branchi di intrepidi camosci.
Cammineremo tra le caratteristiche malghe in pietra assaporando la natura che finalmente si risveglia dopo il lungo inverno.
Arriveremo al rifugio V. Lancia, unico punto d’appoggio in questa zona del Pasubio.
Qui sosteremo per il pranzo al sacco.
Rientreremo quindi per comoda strada sterrata fino alle macchine.

Materiale obbligatorio

Materiale e/o attrezzatura minima da avere con se per partecipare all’escursione

Per questa escursione sull’Alpe Alba servono scarponcini da montagna, vestiario adeguato, berretto e guanti.
Per conoscere il tempo previsto potete anche consultare il sito dell’ARPAV.

ACCESSORI CONSIGLIATI:
The caldo, cioccolata ed anche frutta secca

Costo

15 € comprensivi di guida

Ragazzi sotto i 18 anni: 10 €

Possibilità di noleggio bastoncini a 5€

Guide:
– Giulio Nicetto Accompagnatore di Media Montagna

Prenotazione obbligatoria

Entro le ore 18:00 del giorno prima

La prenotazione è richiesta per gestire al meglio anche la parte di logistica e organizzazione.
Fino ad esaurimento posti.
Telefono: 3402216433 oppure inviando una mail a info@giulionicetto.it

Scopri le altre escursioni in programma

Riva del Garda da Pregasina
Escursioni

A picco sul Lago di Garda: Pregasina e Punta Larici – 07/04/2019

Ci sono ambienti che sanno incantare e stupire. Pregasina e Punta Larici sono dei piccoli…
Eremo di San Cassiano
Escursioni

Eremo di San Cassiano e Croce di Lumignano – 14/04/2019

Semplice ed appagante camminata sui Colli Berici alla scoperta delle scogliere di Lumignano con visita…
escursione con degustazione
Escursioni

Escursione all’Eremo di San Donato con degustazione in cantina – 23/03/2019

Andremo alla scoperta delle bellezze del territorio con un escursione rilassante ed appagante. Al termine…

Rifugio Vincenzo Lancia

By | Rifugi

Il Rifugio Vincenzo Lancia è uno di quei luoghi in cui si respira ancora l’atmosfera del vero rifugio di montagna.
Accogliente ed caratteristico vi accoglierà a braccia aperte!

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Pasubio

Altezza

1825 m

Pernotto

60 posti letto

Copertura cell

parziale

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il Rifugio Vincenzo Lancia è uno di quei luoghi in cui il tempo si è fermato.
L’ospitalità e la posizione dello stesso infatti mi fanno sempre ripensare ad un’atmosfera un po’ retrò.
Se cercate relax, itinerari stupendi ed un po’ di tranquillità, il rifugio e questa zona del Pasubio non potete perdervela!
La salita può essere fatta da varie direttrici: dall’Alpe Alba, dalla classica strada militare o, verso ovest, dal Monte Corno Battisti e quindi da Monte Testo.
Itinerari incredibilmente belli e ricchi di fauna, colori e paesaggi mozzafiato.
Anche la salita al Col Santo e Col Santino meritano: ma potete anche affrontarle dopo esservi fermati a pernottare.
Pernottare e vivere l’atmosfera del Rifugio Vincenzo Lancia per me è stata piacevolissima!
Non vedo già l’ora di tornarci!

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

La gestione familiare del rifugio assicura una buonissima cucina casalinga fatta da piatti tipici.
Assolutamente da gustare!
In inverno il Rifugio Vincenzo Lancia è un ottimo punto d’appoggio (aperto nei weekend) anche per gustarsi un ottima cioccolata calda o un buon brulè.

Altre info utili

Altre informazioni

Il rifugio è un ottimo punto d’appoggio sia per chi vuole visitare la magica Alpe Alba e lo storico Monte Corno Battisti sia per chi vuole spingersi verso la zona sommitale del Pasubio senza percorrere i più classici itinerari come la Strada delle 52 Gallerie o la Strada degli Eroi.
In inverno è necessario verificare l’apertura con il rifugista; solitamente il rifugio è aperto durante le vacanze natalizie e nei weekend.
Dal Rifugio Vincenzo Lancia sia in estate che in inverno (condizioni permettendo – non è affatto scontato) è possibile arrivare anche al Rifugio Achille Papa.

Contatti

Contatti

cell.: 347 1600846
tel. rifugio: 0464 868068
mail: info@rifugiolancia.it
sito: www.rifugiolancia.it

Rifugio Achille Papa - Pasubio

Rifugio Achille Papa

By | Rifugi

Un rifugio in cui senti ancora viva l’emozione della storia.
Sorto dai resti dell’antica baracca maggiore del “Milanin”.

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Pasubio

Altezza

1928 m

Pernotto

camerata

Copertura cell

piena

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il rifugio Achille Papa è uno di quei rifugi che ti fa respirare aria di Storia…e che storia!
La sommità del Pasubio infatti, con Regio Decreto del ’22, è stata dichiarata zona sacra (una delle 4 assieme al Monte Grappa, Colle Sabotino e San Daniele).
La salita in Pasubio, da qualsiasi versante la si prenda è sempre spettacolare. Unica però l’emozione nel percorrere la Strada delle 52 Gallerie…assolutamente da fare!
Il rifugio Achille Papa ospita un sacco di camminatori offrendo un servizio veramente impeccabile.
Nei periodi secchi la doccia logicamente non è in funzione ma vi assicuro…è l’ultima cosa a cui penserete!

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

Il rifugio Achille Papa ha un ottima cucina!
Buonissimi sia i pranzi che le cene con piatti e prodotti tipici del rifugio!
A colazione non vi faranno mancare nulla: oltre a pane, marmellate, burro ed affettati dovete assolutamente provare anche il buonissimo yogurt con i cereali ed il cornetto!

Altre info utili

Altre informazioni

Vista la sempre maggiore affluenza di turisti in zona, se dovete pernottare è meglio che prenotiate con un pò di anticipo.
E’ assolutamente sconsigliata la salita in invernale (rifugio chiuso anche se c’è un bivacco da 6 posti) per la probabilità di slavine lungo i vari versanti (Strada degli Eroi, Gallerie, Scarubbi).
Per info e dettagli andate direttamente al sito del rifugio cliccando qui.