Criteri generali per la partecipazione ad escursioni, weekend e trekking

Per favore leggi quanto riportato in calce.
Qualche indicazione per essere tutti più tranquilli.

Criteri di partecipazione ai servizi proposti

Generali

Chi si iscrive alle varie escursioni, trekking, ciaspolate, ecc…, dichiara, sotto la propria responsabilità, di trovarsi in buone condizioni di salute.
Ogni partecipante è tenuto a leggere con attenzione i dettegli degli eventi proposti per valutare al meglio il relativo impegno psico-fisico richiesto.
In caso di ogni possibile dubbio è necessario contattare la guida.
E’ esclusa ogni responsabilità delle Guide in caso di danni derivanti da condizioni fisiche non idonee o non precedentemente comunicate; in caso di particolari patologie che potrebbero aver riverbero nella pratica delle attività proposte, si consiglia un colloquio preventivo con il proprio medico curante; la Guida va sempre messa a conoscenza di ogni possibile patologia.

Tempi e modalità di adesione

Ogni attività prevede un limite massimo di partecipazioni.
Eventuali adesioni pervenute successivamente al raggiungimento del numero massimo previsto, andranno a formare una lista d’attesa.
Nel caso in cui un partecipante si trovi nell’impossibilità di partecipare all’escursione è pregato di comunicarlo tempestivamente.

  • ESCURSIONI GIORNALIERE
    Salvo casi di forza maggiore (malattie, impegni gravi ) si chiede di comunicare un eventuale disdetta con almeno 48 ore di anticipo: ciò nel rispetto sia della guida che delle persone in lista d’attesa.
  •  WEEKEND O TREKKING
    La partecipazione a weekend o trekking è subordinata al versamento di una caparra.
    Eventuali disdette, salvo conclamati e giustificati casi di impossibilità di partecipazione, si accettano entro 5 giorni prima dell’orario previsto per la partenza.
    In caso di disdetta oltre tale termine la quota del servizio guida e l’eventuale caparra della struttura dovrà essere comunque versata.

Se l’attività verrà annullata dalla guida, eventuali quote versate in anticipo saranno restituite per intero.

Durante l’attività

Durante lo svolgimento delle attività proposte il partecipante deve rispettare le indicazioni della Guida.
In caso contrario ogni partecipante risponerà in toto per le proprie azioni rispondendo in prima persona per eventuali danni causati a cose o persone.
Il partecipante all’escursione od al trekking si impegna a restare in gruppo ed a non superare la guida; in caso contrario ogni evento eventualmente scaturito non rientrerà più nella responsabilità della guida.

Tabella indicativa delle difficoltà dei percorsi proposti

FACILE: L’itinerario si svolge su strade forestali, sterrate o facili mulattiere sempre bene indicate e senza problemi di orientamento nei casi di nebbia o cattivo tempo. I dislivelli sono contenuti entro i 300-400 metri e la lunghezza dell’itinerario è compresa nelle tre ore. Si tratta di passeggiate un po’ lunghe che richiedono una scarpa sportiva da trekking, non necessariamente la pedula o lo scarpone.

FACILE/MEDIO: L’itinerario si svolge su strade forestali, sterrate o facili mulattiere sempre bene indicate. I dislivelli sono contenuti entro i 400-600 metri e la lunghezza dell’itinerario è compresa nelle 3 – 5 ORE. Si tratta di passeggiate un po’ lunghe che richiedono una scarpa sportiva da trekking o lo scarpone.

MEDIO: L’itinerario supera decisamente le tre ore, è più complesso, si svolge su sentiero con qualche salita o discesa impegnativa ma superabile senza il supporto di attrezzatura alpinistica. Il terreno può essere sconnesso o mancare di segnali. I dislivello massimo rimane comunque all’interno degli 800 metri.

MEDIO/IMPEGNATIVO: L’itinerario supera decisamente le cinque ore, è complesso per il dislivello che supera gli 800 metri o per la lunghezza di cammino.
Si svolge su sentiero con qualche salita o discesa impegnativa ma superabile senza il supporto di attrezzatura alpinistica. Il terreno può essere sconnesso o mancare di segnali.

IMPEGNATIVO: Sono itinerari che richiedono lunga esperienza, allenamento e forza fisica da parte di chi li percorre. È necessario sapersi muovere con perizia anche nei terreni pericolosi: ghiaioni, ripidi pendii o tratti scoscesi, macchia fitta, alta e senza riferimenti, passaggi in roccia, assenza di sorgenti. La difficoltà del terreno e la distanza dai punti d’appoggio richiedono una totale autonomia. Ove indicato vi può essere la necessità di portare al seguito materiale da bivacco come la tenda, sacco da bivacco, fornello, viveri, richiede allenamento, energia e forte motivazione.

Costi e pagamento di weekend o trekking

Costi

Il prezzo dei weekend o dei trekking si compone di QUOTA GUIDE e degli altri servizi come pernotto in rifugio, cena, seggiovia, transfert, ecc..
Il solo COSTO (indicazione che si trova nella parte superiore dell’indicazione di ogni evento) da regolare con la Guida sarà la QUOTA GUIDE.
Le restanti voci saranno da regolare in autonomia con i gestori dei servizi.

 

Modalità di pagamento di weekend o trekking

La partecipazione ad eventi di più giorni è subordinata al versamento di una caparra.
Il saldo della restante QUOTA GUIDE potrà essere effettuato nei giorni antecedenti l’evento o alla fine dello stesso.

Ti servono dei chiarimenti? Contattami