Privacy Policy
Category

Rifugi

Rifugio Città di Carpi

Rifugio Città di Carpi

By | Rifugi

Piccolo ed accogliente.
Un vero angolo di paradiso ai piedi dei Cadini di Misurina.

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Cadini di Misurina

Altezza

2110 m

Pernotto

22 posti letto

Copertura cell

assente

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il Rifugio Città di Carpi è uno di quei luoghi a cui non posso proprio rinunciare.
Piccolo, intimo, accogliente: quando si varca la soglia e si entra in questo incanto si respira un atmosfera quasi surreale.
I gestori, Rodolfo e la sua famiglia, sono veri montanari: gente schietta ma vera!
La struttura offre 22 posti letto ed eventualmente ulteriori 8 in caso di emergenza.
Le dimensioni contenute e la posizione al di fuori dei percorsi più conosciuti ne fanno un luogo idilliaco.
Ardite cime svettano dietro il profilo del suo tetto ed i tramonti che potrete gustare dalla terrazza saranno indimenticabili!
I panorami vi avvolgeranno coì da rendere quasi impossibile il salutarlo senza fare una lacrimuccia.

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

Il Rifugio Città di Carpi offre buonissimi piatti casalinghi.
Rispecchiano in pieno il classico stile dei rifugi a cui non si può rinunciare!
Nelle giornate affollate meglio arrivare presto!…dal primo al dolce non si più rinunciare!

Altre info utili

Altre informazioni

Il rifugio è una vera chicca.
Piccolo e “coccolo” ha mantenuto quasi inalterato il gusto del vero rifugio di montagna!
Potete usarlo come punto di arrivo per le vostre escursioni o come punto d’appoggio per intraprendere i più selvaggi sentieri che si inerpicano nelle forcelle dei Cadini di Misurina.
Per info e dettagli andate direttamente al sito del rifugio cliccando qui.

Contatti

Contatti

tel. rifugio:  0435 39139
mail: rifugiocarpi@libero.it
sito: www.rifugiocittadicarpi.com

Rifugio Capanna Cervino

Rifugio Capanna Cervino

By | Rifugi

Rifugio Capanna Cervino: un luogo incantevole per scoprire il ramo settentrionale delle Pale di San Martino e la Val Venegia.

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Pale di San Martino

Altezza

2084 m

Pernotto

20 posti letto in bellissime camere

Copertura cell

totale

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il Rifugio Capanna Cervino è una bellissima struttura incastonata tra le montagne più belle delle Pale di San Martino.
Comodissima a Passo Rolle, costituisce un punto d’appoggio naturale a chi vuole fare il giro della Val Venegia o, con una due giorni, visitare anche i laghetti di Colbricon.
A due passi anche da Baita Segantini e da Malga Juribello…cosa volete di più???
La struttura è molto accogliente ed i proprietari gentili e disponibili.
Tutto l’ambiente è molto particolare: il legno la fa da padrone tanto che sembra ancora un rifugio d’altri tempi.
Se programmate delle escursioni in Val Venegia o attorno a Passo Rolle non potete non mettere in preventivo di dormire una notte al Rifugio Capanna Cervino: una volte che vedrete le stanze non vorrete più andar via!

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

Al Rifugio Capanna Cervino si mangia molto bene.
Il menù propone i classi piatti tipici ma anche pietanze che accontentano tutti.
Il servizio è ottimo: preciso e veloce!
I dolci sono fatti in casa quindi…dovete assolutamente provarli!

Altre info utili

Altre informazioni

Il rifugio è aperto sia in stagione estiva che in stagione invernale.
Durante i periodi di alta stagione è opportuno prenotare per tempo.
Anche se dovete mangiare è meglio se chiamate prima avvertendo del vostro arrivo; in caso di buon innevamento sciatori e ciaspolatori non mancano!

Contatti

Contatti

cell.: 340 0747643
tel. rifugio:  0439 769095
mail: info@capannacervino.it
sito: www.capannacervino.it

Rifugio Vincenzo Lancia

By | Rifugi

Il Rifugio Vincenzo Lancia è uno di quei luoghi in cui si respira ancora l’atmosfera del vero rifugio di montagna.
Accogliente ed caratteristico vi accoglierà a braccia aperte!

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Pasubio

Altezza

1825 m

Pernotto

60 posti letto

Copertura cell

parziale

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il Rifugio Vincenzo Lancia è uno di quei luoghi in cui il tempo si è fermato.
L’ospitalità e la posizione dello stesso infatti mi fanno sempre ripensare ad un’atmosfera un po’ retrò.
Se cercate relax, itinerari stupendi ed un po’ di tranquillità, il rifugio e questa zona del Pasubio non potete perdervela!
La salita può essere fatta da varie direttrici: dall’Alpe Alba, dalla classica strada militare o, verso ovest, dal Monte Corno Battisti e quindi da Monte Testo.
Itinerari incredibilmente belli e ricchi di fauna, colori e paesaggi mozzafiato.
Anche la salita al Col Santo e Col Santino meritano: ma potete anche affrontarle dopo esservi fermati a pernottare.
Pernottare e vivere l’atmosfera del Rifugio Vincenzo Lancia per me è stata piacevolissima!
Non vedo già l’ora di tornarci!

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

La gestione familiare del rifugio assicura una buonissima cucina casalinga fatta da piatti tipici.
Assolutamente da gustare!
In inverno il Rifugio Vincenzo Lancia è un ottimo punto d’appoggio (aperto nei weekend) anche per gustarsi un ottima cioccolata calda o un buon brulè.

Altre info utili

Altre informazioni

Il rifugio è un ottimo punto d’appoggio sia per chi vuole visitare la magica Alpe Alba e lo storico Monte Corno Battisti sia per chi vuole spingersi verso la zona sommitale del Pasubio senza percorrere i più classici itinerari come la Strada delle 52 Gallerie o la Strada degli Eroi.
In inverno è necessario verificare l’apertura con il rifugista; solitamente il rifugio è aperto durante le vacanze natalizie e nei weekend.
Dal Rifugio Vincenzo Lancia sia in estate che in inverno (condizioni permettendo – non è affatto scontato) è possibile arrivare anche al Rifugio Achille Papa.

Contatti

Contatti

cell.: 347 1600846
tel. rifugio: 0464 868068
mail: info@rifugiolancia.it
sito: www.rifugiolancia.it

Rifugio Monte Zugna

Rifugio Monte Zugna

By | Rifugi

Il Rifugio Monte Zugna è un luogo per tutti gli amanti della natura e della tranqullità.
Bellissimi percorsi vi attendono!

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Carega Trentino

Altezza

1617 m

Pernotto

camere e camerate

Copertura cell

totale

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il Rifugio Monte Zugna è un punto di riferimento per chi vuole salire nel versante Trentino del Carega.
La sua posizione permette anche a chi ha poco allenamento di salire facilmente al Monte Zugna, dal quale si godono bellissimi panorami, e di apprezzare le innumerevoli testimonianze storiche risalenti alla Grande Guerra.
Il vicino osservatorio astronomico poi potrà incuriosirvi e, se sarete fortunati, gli astrofili che lo gestiscono vi faranno apprezzare la bellezza del cielo stellato.
Dal Rifugio Monte Zugna partono molti itinerari: potrete salire al Rifugio Mario Fraccaroli, sul tetto del Carega o scendere verso Marco per osservare le orme dei dinosauri.
Dalla terrazza del rifugio poi, nelle giornate limpide, si vede anche la sponda nord del Lago di Garda: volete non godervi un tramonto con magari un aperitivo in mano???
Come ultima nota, ma cosa importantissima, dal 20 dicembre 2018 il rifugio ha cambiato gestione: Paolo (il gestore del rifugio) vi aspetta a braccia aperte!

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

La cucina del Rifugio Monte Zugna è veramente da leccarsi i baffi.
Ottimi piatti gustati in una bellissima atmosfera.

Altre info utili

Altre informazioni

Come vi dicevo anche sopra il rifugio ha da poco cambiato gestione.
L’atmosfera è accogliente e le stanze ospitano dai 2 ai 10 letti a castello.
Vista la posizione il rifugio è aperto nella maggior parte dell’anno: comunque è sempre buona norma chiamare anche per prenotare i vostri pranzi o cene ed i pernotti.

Rifugio Scoiattoli

By | Rifugi

Una perla tra le Dolomiti d’Ampezzo!
Per chi vuole vivere un esperienza indimenticabile al cospetto delle più belle montagne del mondo.

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Dolomiti d’Ampezzo

Altezza

2255 m

Pernotto

camere da 2 a 10

Copertura cell

totale
free wifi

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il Rifugio Scoiattoli offre sicuramente il massimo confort si possa desiderare per passare una notte sopra i 2000 metri.
Lo si raggiunge facilmente sia a piedi che con le ciaspole (in caso di innevamento consultare sempre i bollettini valanghe prima di programmare un escursione).
La vicina seggiovia ne permette l’accesso anche alle persone meno allenate.
La struttura è in linea con il contesto e le camere sono accoglienti e calde.
Ogni letto ha la sua luce di cortesia, la presa per ricaricare il cellulare ed una mensola per appoggiare gli effetti personali.
Nelle camere il legno la fa da padrone e dona un atmosfera calda ed accogliente.
I panorami che possono ammirare dal rifugio sono spettacolari!
Dalle Tofane, all’Averau, al Nuvolao, al Falzarego, la Croda da Lago…gli occhi non sapranno dove posarsi!

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

Il Rifugio Scoiattoli offre un ottimo e variegato menù.
Dai piatti più tipici a quelli più conosciuti.
Una cucina veramente sublime che farà da contorno ad una esperienza indimenticabile!

Altre info utili

Altre informazioni

Il rifugio è dotato anche di comode docce.
Le stanze sono composte da letti a castello e possono ospitare da 2 a 10 persone.
Se volete prenotare evitate di chiamare: il rifugio Scoiattoli gestisce le prenotazioni tramite il proprio sito internet.
Questo rifugio è ottimo anche per chi vuole intraprendere poi le salite al Rifugio Nuvolao o alla cima dell’Averau.
Per info e dettagli andate direttamente al sito del rifugio cliccando qui.

Rifugio Antonio Locatelli

Rifugio Antonio Locatelli

By | Rifugi

Il più famoso rifugio in zona dolomitica.
Paesaggi stupendi ma anche un sacco di gente.

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Dolomiti di Sesto

Altezza

2450 m

Pernotto

camerate e stanze

Copertura cell

presente

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il Rifugio Antonio Locatelli è posto esattamente d’innanzi alle pareti nord delle Tre Cime di Lavaredo.
E’ il rifugio più famoso della zona dolomitica tanto che per pernottare in una delle sue camerate o camere bisogna prenotare con largo anticipo.
Oramai, più che rifugio, si potrebbe quasi definire un albergo visto anche i numerosi servizi che offre.
Bagno e docce sempre funzionanti.
Al Rifugio Antonio Locatelli si può accedere dall’anello classico delle Tre Cime oppure salendo per la Valle del Sasso Vecchio (più impegnativa).
Un altro bellissimo accesso è quello che sale dalla Val Fiscalina e passa prima per il Rifugio Zsigmondy-Comici e quindi per il Rifugio Pian di Cengia.

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

Il rifugio Antonio Locatelli ha una buona cucina anche se a me piace gustare piatti più casarecci.
La colazione è in stile continentale.
Spesso, vista la grande affluenza di cui soffre questo rifugio, bisogna attendere un pò di tempo per essere serviti.

Altre info utili

Altre informazioni

La posizione panoramica verso le Tre Cime di Lavaredo ne fa uno dei rifugi più frequentati di tutto l’arco alpino!
Quando si sale al Rifugio Antonio Locatelli bisogna quindi mettere in preventivo di trovare sul percorso sempre tanta gente.
Per info e dettagli andate direttamente al sito del rifugio cliccando qui.

Rifugio Pian di Cengia

Rifugio Pian di Cengia

By | Rifugi

Un ottimo punto d’appoggio nel cuore delle Dolomiti di Sesto.
Situato su un punto panoramico che toglie il fiato.

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Dolomiti di Sesto

Altezza

2528 m

Pernotto

camerata

Copertura cell

parziale/assente

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il rifugio Pian di Cengia non è propriamente il rifugio più accessibile del mondo.
La sua bellezza però deriva proprio da questo.
Posto a qualche ora di cammino dal rifugio Locatelli ed a circa 1h e 20 minuti dal Rifugio Zsigmondy-Comici è una piccola perla incastonata tra le rocce di Cima Una.
Della serie: da mettere assolutamente in programma!

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

Il Rifugio Pian di Cengia ha un ottima cucina casalinga.
Consigliatissimo quindi per una serata da ricordare!
Colazione altrettanto buona con possibilità di acquistare il pocket lunch per il pranzo a sacco.

Altre info utili

Altre informazioni

Visto il particolarissimo posto dove sorge il rifugio la doccia non c’è.
Le piccole dimensioni ne fanno una vera perla ma allo stesso tempo trovare posto per dormire è un vero colpo di fortuna!
Per info e dettagli andate direttamente al sito del rifugio cliccando qui.

Rifugio Zsigmondy-Comici

Rifugio Zsigmondy-Comici

By | Rifugi

Un ottimo punto d’appoggio nel cuore delle Dolomiti di Sesto.
Situato su un punto panoramico che toglie il fiato.

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Dolomiti di Sesto

Altezza

2224 m

Pernotto

camerata + camere con letti

Copertura cell

parziale

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Salire al Rifugio Zsigmondy-Comici è sempre una bellissima esperienza.
La Val Fiscalina è a mio avviso una delle più belle valli di tutto il fronte dolomitico.
Arrivati presso il rifugio vi aspetterà una calda accoglienza.
Le camerate sono belle comode anche se le camere (letti con biancheria) lo sono ancor di più!
Posto lungo uno dei sentieri più rinomati della zona, il Rifugio Zsigmondy-Comici viene spesso preso d’assalto da comitive di trekker che lo usano come base d’appoggio per effettuare escursioni di più giorni.
Buona regola quindi…prenotare con un certo anticipo!

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

Il Rifugio Zsigmondy-Comici offre un servizio di cucina ottimo!
Piatti sostanziosi ed abbondanti: la giusta misura per ricaricare le batterie!
Anche la colazione, in stile abbastanza continentale, lascia veramente soddisfatti!
Chiedendo c’è anche la possibilità di avere un pocket lunch o dei panini nel caso si preveda di dover mangiare al sacco.

Altre info utili

Altre informazioni

Nel trattamento a mezza pensione le bevande (acqua compresa) sono escluse.
Un ottimo servizio di doccia calda al presso di 4€ è quel che ci vuole dopo una giornata di trekking.
Per info e dettagli andate direttamente al sito del rifugio cliccando qui.

Rifugio Achille Papa - Pasubio

Rifugio Achille Papa

By | Rifugi

Un rifugio in cui senti ancora viva l’emozione della storia.
Sorto dai resti dell’antica baracca maggiore del “Milanin”.

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Pasubio

Altezza

1928 m

Pernotto

camerata

Copertura cell

piena

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il rifugio Achille Papa è uno di quei rifugi che ti fa respirare aria di Storia…e che storia!
La sommità del Pasubio infatti, con Regio Decreto del ’22, è stata dichiarata zona sacra (una delle 4 assieme al Monte Grappa, Colle Sabotino e San Daniele).
La salita in Pasubio, da qualsiasi versante la si prenda è sempre spettacolare. Unica però l’emozione nel percorrere la Strada delle 52 Gallerie…assolutamente da fare!
Il rifugio Achille Papa ospita un sacco di camminatori offrendo un servizio veramente impeccabile.
Nei periodi secchi la doccia logicamente non è in funzione ma vi assicuro…è l’ultima cosa a cui penserete!

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

Il rifugio Achille Papa ha un ottima cucina!
Buonissimi sia i pranzi che le cene con piatti e prodotti tipici del rifugio!
A colazione non vi faranno mancare nulla: oltre a pane, marmellate, burro ed affettati dovete assolutamente provare anche il buonissimo yogurt con i cereali ed il cornetto!

Altre info utili

Altre informazioni

Vista la sempre maggiore affluenza di turisti in zona, se dovete pernottare è meglio che prenotiate con un pò di anticipo.
E’ assolutamente sconsigliata la salita in invernale (rifugio chiuso anche se c’è un bivacco da 6 posti) per la probabilità di slavine lungo i vari versanti (Strada degli Eroi, Gallerie, Scarubbi).
Per info e dettagli andate direttamente al sito del rifugio cliccando qui.

Rifugio Campogrosso

Rifugio Campogrosso

By | Rifugi

Ideale punto d’appoggio per le salite in Carega o sul Sengio Alto.
Facilmente accessibile a tutti.

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Piccole Dolomiti

Altezza

1457 m

Pernotto

camerata +
2 camere matrimoniali

Copertura cell

parziale

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il rifugio Campogrosso è un ottimo punto d’appoggio o di partenza per le vostre escursioni in Piccole Dolomiti o sul Carega.
Rappresenta uno dei luoghi più comodi per la salita al rifugio Fraccaroli.
Tranquille passeggiate, camminate avventurose, percorsi storici oppure trekking più impegnativi…c’è una soluzione per ogni esigenza!
D’inverno è un punto di riferimento a che per uscite di scialpinismo, vaj e ciaspolate.
E’ spesso sede di numerosi eventi.
Per chi volesse dedicarsi all’arrampicata, la falesia della Sisilla (a pochi minuti) offre la possibilità di salire vie a tiri singoli od anche multi tiro.
Volendo al rifugio si accede anche in macchina tramite strada che sale da Recoaro.

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

Il rifugio Campogrosso è famoso per le sue cene e per l’atmosfera festosa.
Se avete la fortuna di mangiare al rifugio non potete non assaggiare gli gnocchi con la fiorette: un formaggio morbido locale dal gusto delicato ma unico.
Altro consiglio…assaggiate la sopressa!!!

Altre info utili

Altre informazioni

Nelle notti di luna piena c’è un notevole afflusso di persone.
Se volete mangiare non dimenticatevi di prenotare con largo anticipo!
Il rifugio è dotato anche di comode docce.
Nel periodo invernale è possibile raggiungere il rifugio anche facendo delle bellissime ciaspolate.
Per info e dettagli andate direttamente al sito del rifugio cliccando qui.