Privacy Policy admin, Autore presso Giulio Nicetto
All Posts By

admin

Odle da cima Seceda

Trekking delle meraviglie: 4 giorni sui sentieri delle Odle – 25/28 luglio 2020

By Trekking

25/28 luglio 2020

Avete mai camminato al cospetto delle Odle?
Paesaggi fantastici in 4 giorni di immersione totale nella natura!

Il percorso del trekking:

Giorno 1: Longiarù - Gampenalm

Dopo esserci trovati nel piccolo abitato di Longiarù ci incammineremo da subito verso nord.
Saliremo verso il Sas de Putia fino a raggiungerne l’alpeggio: un luogo magico fatto di morbidi pascoli ed erte pareti che si stagliano contro il cielo.
Salendo sempre con la giusta dose di gradualità giungeremo al Passo Poma.
Scenderemo quindi verso il Rifugio Genova e quindi, dopo circa un chilometro, a Malga Gampen, dove pernotteremo in mezza pensione.

Lunghezza: 13.3 km; dislivello: 1040 m.

Giorno 2: GampenAlm - Rif. Malga Brogles

Ripartiremo dalla malga in direzione est per incamminarci su sentieri spettacolari.
Da un lato le bellissime pareti nord della catena delle Odle, dall’altro l’altrettanto spettacolare Val di Funes.
Il secondo giorno di trekking sarà una vera esplosione di panorami e natura: un ambiente sempre grandioso e sorprendente.
Arriveremo quindi a Malga Brogles dove pernotteremo in soluzione B&B: la cena è alla carta e sarà regolata direttamente con il gestore.

Lunghezza: 11.4 km; dislivello: 560 m.

Giorno 3: Rif. Malga Brogles - Rif. Firenze

Questo terzo giorno di trekking sarà anche il più scenografico.
Dopo essere ripartiti da Malga Brogles scenderemo verso Ortisei ma senza mai raggiungerlo; da Passo Brogles potremo ammirare tutta l’alpe di Resciesa: un morbidissimo alpeggio che si prolunga fino a Punta Resciesa, un magnifico punto panoramico.
Noi saliremo prima verso la cima del Monte Pic e quindi verso Seceda: questa morbida cuspide è la meta preferita di fotografi di tutto il mondo; da qui infatti si ha la classica vista della cima delle Odle. A destra verdissimi e coloratissimi prati, a sinistra scosese pareti verticali e di fronte, oltre Forcella Rana, le verticali Punta Fermeda e Gran Odla che si tuffano, quasi ricurve come un onda, verso il terso blu del cielo.
Ammirati questi bellissimi ed unici panorami scenderemo verso il Rifugio Firenze dove pernotteremo per questa ultima notte di trekking sulle Odle.

Lunghezza: 12.8 km; dislivello: 850 m.

Giorno 4: Rif. Firenze - Longiarù

Per l’ultimo giorno di trekking sulle Odle partiremo dal Rifugio Firenze in direzione Rifugio Puez.
Prima di arrivare a questo però, saliremo in una piccola forcella per cambiare versante e cominciare quindi la nostra discesa.
Arriveremo al rifugio Stevia e quindi per una comoda strada forestale rientreremo a Lungiarù.

Lunghezza: 13,6 km; dislivello: 660 m.

Materiale obbligatorio
  • SACCO LENZUOLO
  • scarpe da trekking
  • zaino
  • vestiario adeguato
  • borraccia d’acqua
  • cappello o bandana
  • pantofole
  • crema solare
Materiale consigliato
  • Occhiali da sole
  • Cerotti Compeed per vesciche
  • Bastoncini
  • Ciabatte o infradito
  • Kit pronto soccorso

La difficoltà del trekking sulle Odle (4 giorni e 3 notti) è medio/impegnativo.
Un trekking tra panorami incredibili lungo i sentieri più affascinanti della Val Gardena.

Il trekking ha un numero massimo di iscritti.

E’ facoltà della guida modificare la percorrenza del trekking in funzione delle condizioni di criticità che si dovessero verificare.
In casi di particolare eccezionalità la guida potrà anche sospendere od annullare il trekking per garantire l’incolumità dei partecipanti.

Ritrovo:

Presso Longiarù.
I dettagli saranno comunicati tempestivamente ai partecipanti.

Logistica:

Ritrovo: sabato 25 luglio 2020 presso Longiarù.
Partenza: Longiarù.
Rientro: martedì 28 luglio.

Partecipazione:

la partecipazione è subordinata all’iscrizione.
E’ prevista una caparra di 40€.
Per info o adesioni resto a vostra disposizione ai seguenti recapiti:

  • cellulare: 3402216433
  • mail: info@giulionicetto.it (nell’oggetto della mail specificare “Trekking sulle Odle“)

Le persone che si presenteranno alla partenza senza il materiale obbligatorio saranno esclusi per motivi di sicurezza.
Nessun rimborso quindi sarà dovuto.

Costo:

Il costo totale del trekking è di 360€ a persona.
Il pernotto nelle strutture/rifugi avverrà in camerata.

La quota COMPRENDE le seguenti voci:
– pernottamento in baite e rifugi: 160€;
– servizio guida: 200€.

La quota NON COMPRENDE: la cena del 2° pernotto (alla carta da regolare direttamente con il gestore della struttura) e tutto ciò che non è espressamente descritto in “la quota comprende”.

Le guide:

Nel trekking sulle Odle sarete guidati da un Accompagnatore di Media Montagna del Collegio Guide Alpine Veneto.
Ecco la vostra guida:

Giulio Nicetto

Accompagnatore di Media Montagna

Scopri le altre escursioni e gli altri trekking in programma

Riva del Garda da Pregasina
Escursioni

A picco sul Lago di Garda: Pregasina e Punta Larici – 18/04/2020

Ci sono ambienti che sanno incantare e stupire. Pregasina e Punta Larici sono dei piccoli…
Monte Cimone d'Arsiero
Escursioni

Monte Cimone di Tonezza ed il sentiero degli Alpini – 05/04/2020

Una mina gigantesca che fece esplodere e mutò per sempre l'aspetto del Monte Cimone. Visiteremo…
Isole Lofoten - ph by Francesca Dani
Trekking

Isole Lofoten: trekking sotto il sole di mezzanotte – 31 maggio/7 giugno 2020

 31 maggio/7 giugno 2020 Un viaggio indimenticabile, ricco di panorami e paesaggi mozzafiato. Cammineremo anche…
Isole Lofoten - ph by Francesca Dani

Isole Lofoten: trekking sotto il sole di mezzanotte – 31 maggio/7 giugno 2020

By Trekking

 31 maggio/7 giugno 2020

Un viaggio indimenticabile, ricco di panorami e paesaggi mozzafiato.
Cammineremo anche sotto il sole di mezzanotte: Isole Lofoten, arriviamo!

Il percorso del trekking:

[31 maggio] – BENVENUTI IN LAPPONIA.

Atterraggio all’aeroporto di Evenes, dove vi accoglieremo in aeroporto.
Al nostro arrivo sarà servita una cena tipica in un ristorante della zona.
Trasferimento dopo cena alla casa che ci ospiterà per stanotte, dotata di tre camere e bagni in comune (8 posti letto totali). La sauna sarà a disposizione in un edificio esterno.
Sessione fotografica alla mezzanotte da un punto panoramico, raggiungibile in un’ora di camminata.
Da qui, con un po’ di fortuna, potremo osservare il nostro primo sole di mezzanotte.

[1 giugno] – VERSO LE LOFOTEN.

Colazione in autonomia.
Successivamente imboccheremo la Lofast, la nuova strada veloce che ci permette di raggiungere le isole Lofoten in poche ore.
Questo arcipelago consiste di centinaia di piccole isole, dove villaggi di pescatori giacciono incastonati in posizioni impossibili tra montagna e mare.
Ogni angolo di queste isole merita una sosta, e ne faremo tantissime, ovviamente quando il meteo ce lo permetterà.
Arriveremo in serata a Moskenesøya, la più meridionale delle isole Lofoten.
Questa isola ha panorami al limite dell’incredibile, e quasi ogni curva rivela un panorama nuovo che ci permetterà di scattare foto indimenticabili.
Il tragitto, dopo circa 300 km che percorreremo in molte ore fermandoci in tutti i punti più pittoreschi, come Hamnøy e Reine, si conclude a Sørvågen, dove prenderemo possesso della nostra rorbu con vista mare.
Qui faremo una cena preparata in autonomia.

[2 giugno] – L’ISOLA DI MOSKENES.

In mattinata, dopo una robusta colazione preparata da noi, raggiungeremo Å, il paese dall’iconico nome e dalla posizione invidiabile: qui infatti termina la strada delle Lofoten.
Qui potrete visitare il museo dello stoccafisso o quello dei villaggi di pescatori (ingressi non inclusi nella quota).
La giornata si svolge con un trekking di media difficoltà per raggiungere la scogliera che si affaccia sull’infinito Oceano Atlantico.
Da qui con un po’ di fortuna da qui potremo avvistare aquile di mare e, chissà, anche qualche capodoglio.
Dedicheremo il resto della giornata all’esplorazione in trekking di Moskenes, arrivando a Sørvågen nel nostro cottage in tempo per una cena preparata da noi in autonomia, seguita da una sessione fotografica opzionale nelle zone limitrofe del cottage.

[3 giugno] – VERSO REINE.

In mattinata, dopo una robusta colazione preparata da noi, partiremo direttamente in trekking, con destinazione Reine.
Questa tappa, di circa 10 km con difficoltà media, permette di vedere i panorami più belli delle Lofoten.
Una volta arrivati a Reine, avremo tempo per foto ed esplorazione di questo paesino che sembra essere rimasto indietro nel tempo, forse il più pittoresco dell’intero arcipelago.
Rientro in serata a Sørvågen nel nostro cottage in tempo per una cena preparata da noi in autonomia, seguita da una sessione fotografica opzionale nelle zone limitrofe del cottage.

[4 giugno] – IL LUNGO TREKKING DI MOSKENES.

In mattinata, dopo una robusta colazione preparata da noi, lasceremo la struttura di Sørvågen per dirigerci di nuovo a Reine in auto (circa 15 minuti).
Qui prenderemo un battello che ci porta a Kirkefjorden (durata 15 o 40 minuti, secondo il percorso).
Da qui faremo un trekking impegnativo di circa 6-8 ore che ci porterà a Fredvang, dove faremo una cena in autonomia e soggiorneremo in case tipiche di pescatori.
Sessione fotografica opzionale notturna per il sole di mezzanotte.

[5 giugno] – I DINTORNI DI FREDVANG.

In mattinata, dopo una robusta colazione preparata da noi, esploreremo i dintorni di Fredvang con trekking leggeri in zona, da decidere in base alle condizioni meteo.
In serata faremo una cena in autonomia , seguita da sessione fotografica opzionale notturna per il sole di mezzanotte.

[6 giugno] – NUSFJORD E HENNINGSVAER.

In mattinata, dopo una robusta colazione preparata da noi, esploreremo il villaggio abbandonato di Nusfjord, forse uno dei più caratteristici con il suo porto e le case incastonate tra i faraglioni di roccia.
Dopo un pranzo libero, arriveremo a Henningsvær, un villaggio di pescatori situato nell’isola di Austvågøya.
Qui esploreremo il pittoresco porto e potremo vedere l’iconico stadio, incastonato tra le rocce di un promontorio.
A Henningsvaer dormiremo in rorbu, preparando una cena in autonomia, dopo di che faremo sessioni fotografiche durante l’infinita notte bianca nella splendida cornice di uno dei paesi più pittoreschi delle Lofoten.

[7 giugno] – ARRIVEDERCI LOFOTEN!

Colazione e transfer all’aeroporto di Evenes (2h). Fine del tour.

Materiale obbligatorio
  • SACCO LENZUOLO
  • scarpe da trekking
  • zaino
  • vestiario adeguato
  • borraccia d’acqua
  • cappello o bandana
  • pantofole
  • crema solare
Materiale consigliato
  • Occhiali da sole
  • Cerotti Compeed per vesciche
  • Bastoncini
  • Ciabatte o infradito
  • Kit pronto soccorso

La difficoltà del trekking alle isole Lofoten (8 giorni e 7 notti) è medio (solo una tappa per la lunghezza può risultare impegnativa).
Un viaggio indimenticabile ricco di panorami e paesaggi mozzafiato.

Il trekking ha un numero massimo di iscritti.

E’ facoltà della guida modificare la percorrenza del trekking in funzione delle condizioni di criticità che si dovessero verificare.
In casi di particolare eccezionalità la guida potrà anche sospendere od annullare il trekking per garantire l’incolumità dei partecipanti.

Ritrovo:

Presso aeroporto di Evenes, Norvegia.
I dettagli saranno comunicati tempestivamente ai partecipanti.

Logistica:

Ritrovo: domenica 31 maggio 2020 presso l’aeroporto di Evenes.
Partenza: Evenes.
Rientro: domenica 7 giugno.

Partecipazione:

la partecipazione è subordinata all’iscrizione.
E’ prevista una caparra.
Per info o adesioni resto a vostra disposizione ai seguenti recapiti:

  • cellulare: 3402216433
  • mail: info@giulionicetto.it (nell’oggetto della mail specificare “Trekking alle Isole Lofoten“)

Le persone che si presenteranno alla partenza senza il materiale obbligatorio saranno esclusi per motivi di sicurezza.
Nessun rimborso quindi sarà dovuto.

Costo:

Adulti: €1890.
Supplemento singola: €350.
Il viaggio non è adatto ai bambini.

LA QUOTA COMPRENDE:

– la sistemazione come descritto nel programma (per la camera singola si applica un supplemento)
– pasti in mezza pensione: cene incluse in self-catering dove menzionato, pranzi esclusi
– la prima colazione (spesso in self catering, come da programma)
– l’accompagnatore ed autista di lingua italiana
– l’assistenza fotografica in italiano
– tutte le attività elencate
– tutti i trasferimenti in veicolo privato inclusivi di autista e carburante
– l’ingresso a tutte le attrazioni menzionate

LA QUOTA NON COMPRENDE:

– i voli A/R da e per Evenes e le tasse aeroportuali
– gli alcolici
– gli extra
– l’assicurazione individuale
– le attività menzionate come “libere” e in generale tutto ciò che non è espressamente menzionato nel programma

Coordinazione tecnica LappOne: the five senses of Lapland

Le guide:

Nel trekking alle Isole Lofoten sarete guidati da un Accompagnatore di Media Montagna del Collegio Guide Alpine Veneto.
Ecco la vostra guida:

Giulio Nicetto

Accompagnatore di Media Montagna

Scopri le altre escursioni e gli altri trekking in programma

Val d'Orcia, Toscana
Trekking

Trekking in Val D’Orcia: la terra dei sapori – 1/3 maggio 2020

1/3 maggio 2020 Uno dei luoghi più belli del mondo intero. La Val D'Orcia saprà…
Odle da cima Seceda
Trekking

Trekking delle meraviglie: 4 giorni sui sentieri delle Odle – 25/28 luglio 2020

25/28 luglio 2020 Avete mai camminato al cospetto delle Odle? Paesaggi fantastici in 4 giorni…
Riva del Garda da Pregasina
Escursioni

A picco sul Lago di Garda: Pregasina e Punta Larici – 18/04/2020

Ci sono ambienti che sanno incantare e stupire. Pregasina e Punta Larici sono dei piccoli…
Val d'Orcia, Toscana

Trekking in Val D’Orcia: la terra dei sapori – 1/3 maggio 2020

By Trekking

1/3 maggio 2020

Uno dei luoghi più belli del mondo intero.
La Val D’Orcia saprà rapirvi con i suoi panorami ed i suoi gusti.

Il percorso del trekking:

Arrivo anticipato in Val D'Orcia

Per una gestione ottimale dei giorni a disposizione si consiglia fortemente l’arrivo il giovedì 30 aprile sera.
Ritrovo del gruppo a Montalcino.
Trasferimento in macchina presso l’agriturismo e brindisi di benvenuto.
Sistemazione nelle camere, cena e pernotto.

Giorno 1: San Quirico D'Orcia e la chiesetta di Vitaleta

Per questo primo giorno in Val d’Orcia ci sposteremo in macchina per qualche minuto verso San Quirico d’Orcia.
Di qui inizierà il nostro percorso che ci porterà nel cuore dei paesaggi più caratteristici.
Morbide colline a perdita d’occhio, cipressi, strade sterrate ed i caratteristici colori delle terre senesi.
Un panorama unico nel suo genere tanto da essere entrato nei siti patrimonio UNESCO.
Cammineremo nei luoghi dov’è stato girato il famoso film “Il Gladiatore” fino a raggiungere la bellissima chiesetta Madonna di Vitaleta.
Continuando su morbide strade sterrate rientreremo a San Quirico d’Orcia.
Arrivati in agriturismo ci aspetterà una strepitosa degustazione di vini.

Lunghezza: 14km; dislivello 350 m.

Giorno 2: Bagno Vignoni e la Rocca d'Orcia

Anche il secondo giorno faremo un piccolo spostamento in macchina.
10 minuti di numero e raggiungeremo il piccolo borgo di Bagno Vignoni.
Piccola località termale incredibilmente affascinante.
Ci incammineremo su sentieri collinari fino a raggiungere un altro piccolo angolo di paradiso: Castiglione d’Orcia e Rocca d’Orcia.
Questi due poggi sono dominati da belissime torri antiche: la Rocca Aldobrandesca e la Rocca di Tentennano.
Assaporate le atmosfere di questi particolarissimi luoghi rientreremo verso Bagno Vignoni per visitare la zona delle antiche Terme Romane ed il sovrastante Parco dei Mulini.
Con un piccolo spostamento in auto vi porteremo ad assaporare i vini di una prestigiosa cantina locale.
Dopo la degustazione rientreremo quindi verso l’agriturismo.

Lunghezza: 12 km; dislivello 370 m.

Giorno 3: Castelnuovo dell'Abate, Abbazia di Sant'Antimo e rientro

Per l’ultimo giorno di permanenza in Val d’Orcia ci muoveremo a piedi direttamente dall’agriturismo.
Ci sposteremo per sentieri e strade forestali fino a raggiungere l’Abbazia di Sant’Antimo: un antica chiesa risalente a ben oltre il XII secolo abitata dai monaci benedettini.
Visiteremo quindi anche il bellissimo borgo di Castelnuovo dell’Abate: paesino di 200 abitanti arroccato su un panoramicissimo colle.
Dopo pranzo rientreremo quindi tranquillamente alle macchine.
Rientreremo quindi in autonomia verso casa.

Lunghezza: 11 km; dislivello 320 m.

Materiale obbligatorio
  • scarpe da trekking
  • zaino
  • vestiario adeguato
  • borraccia d’acqua
  • cappello o bandana
  • crema solare
Materiale consigliato
  • Occhiali da sole
  • Cerotti Compeed per vesciche
  • Bastoncini
  • Ciabatte o infradito
  • Kit pronto soccorso

La difficoltà del trekking in Val D’Orcia (4 giorni di cui 3 di trekking e 3 notti) è medio.
Un percorso tra storia e sapori, colori e profumi di una terra che sorprende ad ogni passo.

Il trekking ha un numero massimo di iscritti.

E’ facoltà della guida modificare la percorrenza del trekking in funzione delle condizioni di criticità che si dovessero verificare.
In casi di particolare eccezionalità la guida potrà anche sospendere od annullare il trekking per garantire l’incolumità dei partecipanti.

Ritrovo:

Giovedì 30 aprile 2020 ore 18:30 presso Montalcino.
I dettagli saranno comunicati tempestivamente ai partecipanti.

Logistica:

Ritrovo: giovedì sera 30 aprile 2020 ore 18:30 presso Montalcino.
Partenza: differenti per ogni itinerario.
Rientro: domenica pomeriggio 3 maggio.

Partecipazione:

la partecipazione è subordinata all’iscrizione.
Per info o adesioni resto a vostra disposizione ai seguenti recapiti:

  • cellulare: 3402216433
  • mail: info@giulionicetto.it (nell’oggetto della mail specificare “Trekking in Val D’Orcia“)

Le persone che si presenteranno alla partenza senza il materiale obbligatorio saranno esclusi per motivi di sicurezza.
Nessun rimborso quindi sarà dovuto.

Costo:

Il costo totale del trekking è di 390€ a persona.
La sistemazione avverrà nelle camere in funzione della disponibilità della struttura.

La quota comprende le seguenti voci:
– pernottamento e colazione in agriturismo (3 notti) in formula B&B, aperitivo di benvenuto e 2 degustazioni in cantina: 180€ ;
– servizio guida (2 guide): 205€.

La quota NON comprende: le cene e tutto ciò che non è espressamente descritto in “la quota comprende”.

Le guide:

Nel trekking in Val D’Orcia sarete guidati da due Accompagnatori di Media Montagna del Collegio Guide Alpine Veneto.
Ecco la vostre guide:

Giulio Nicetto

Accompagnatore di Media Montagna

Michele Boscolo

Accompagnatore di Media Montagna

Scopri le altre escursioni e gli altri trekking in programma

Isole Lofoten - ph by Francesca Dani
Trekking

Isole Lofoten: trekking sotto il sole di mezzanotte – 31 maggio/7 giugno 2020

 31 maggio/7 giugno 2020 Un viaggio indimenticabile, ricco di panorami e paesaggi mozzafiato. Cammineremo anche…
Val d'Orcia, Toscana
Trekking

Trekking in Val D’Orcia: la terra dei sapori – 1/3 maggio 2020

1/3 maggio 2020 Uno dei luoghi più belli del mondo intero. La Val D'Orcia saprà…
Odle da cima Seceda
Trekking

Trekking delle meraviglie: 4 giorni sui sentieri delle Odle – 25/28 luglio 2020

25/28 luglio 2020 Avete mai camminato al cospetto delle Odle? Paesaggi fantastici in 4 giorni…
Forra del Lupo

Nelle trincee della Forra del Lupo – 26/04/2020

By Escursioni

Escursione guidata alla scoperta della Forra del Lupo.
Un percorso storico tra trincee, osservatori ed i resti del Forte Dosso del Sommo.

Caratteristiche escursione

alcuni parametri relativi all’uscita proposta
Tipo escursione

Escursione

Durata

giornaliera

Difficoltà

medio/facile

Dislivello

400 m

Ritrovo

1: ore 9:00 al parcheggio dell’Albergo Centrale di Carbonare
2: ore 9:30 al parcheggio del Ristorante Cogola a Serrada

 

Riferimento Google Maps

1: Albergo Centrale, Via Petrarca, Folgaria, TN
2: Ristorante Cogola, Via Pasubio, Serrada, TN

Programma

Svolgimento dell’escursione

Partiremo da Serrada imboccando da subito un sentiero a picco sulla sottostante valle.
Il percorso si snoda subito tra trincee e forre.
Questo magnifico sentiero, che ricalca una trincea recentemente scoperta, offre una grandiosa visuale verso i più occidentali massicci del Pasubio e del Baldo.
La forra del Lupo ci accoglierà subito con tutto il suo fascino intriso di storia della Grande Guerra e mistero.
Giungeremo quindi, dopo una piacevole passeggiata tra postazioni difensive trincee ed osservatori, all’ex forte Dosso del Sommo.
Consumeremo il pranzo al sacco per poi rientrare verso le macchine.

Materiale obbligatorio

Materiale e/o attrezzatura minima da avere con se per partecipare all’escursione

Per questa escursione alla Forra del Lupo servono scarponcini da montagna, vestiario adeguato, borraccia con acqua.
Per conoscere il tempo previsto potete anche consultare il sito dell’ARPAV.

ACCESSORI CONSIGLIATI:
The, cioccolata ed anche frutta secca

Costo

20€ comprensivi di guida

Ragazzi sotto i 18 anni: 10 €.

Guide:
– Giulio Nicetto – International Mountain Leader – Accompagnatore di Media Montagna Collegio Guide Alpine Veneto

Prenotazione obbligatoria

Entro le ore 18:00 del giorno prima

La prenotazione è richiesta per gestire al meglio anche la parte di logistica e organizzazione.
Fino ad esaurimento posti.
Telefono: 3402216433 oppure inviando una mail a info@giulionicetto.it

Scopri le altre escursioni in programma

Val d'Orcia, Toscana
Trekking

Trekking in Val D’Orcia: la terra dei sapori – 1/3 maggio 2020

1/3 maggio 2020 Uno dei luoghi più belli del mondo intero. La Val D'Orcia saprà…
Isole Lofoten - ph by Francesca Dani
Trekking

Isole Lofoten: trekking sotto il sole di mezzanotte – 31 maggio/7 giugno 2020

 31 maggio/7 giugno 2020 Un viaggio indimenticabile, ricco di panorami e paesaggi mozzafiato. Cammineremo anche…
Forra del Lupo
Escursioni

Nelle trincee della Forra del Lupo – 26/04/2020

Escursione guidata alla scoperta della Forra del Lupo. Un percorso storico tra trincee, osservatori ed…
Croce di Lumignano

La croce di Lumignano ed il Monte Brojon – 23/04/2020

By Escursioni del giovedì

Una bella camminata fin sulla Croce di Lumignano e sul vicino Monte Brojon.
Il modo migliore per passare una giornata all’aria aperta nei fantastici Colli Berici.

Caratteristiche escursione

alcuni parametri relativi all’uscita proposta
Tipo escursione

escursione

Durata

giornaliera

Difficoltà

medio/facile

Dislivello

360 m

Ritrovo

ore 09:30 presso Piazza Mazzaretto, Lumignano (VI)

 

Riferimento Google Maps

Piazza Mazzaretto, 13, 36023 Lumignano VI

Programma

Svolgimento dell’escursione

L’escursione partirà dal parcheggio antistante la chiesa.
Lasciate le macchine saliremo con un occhio teso ad ammirare gli arrampicatori appesi sulle vicine falesie: pareti verticali di roccia di origine Oligocenica.
Il sentiero salirà nel mezzo di una natura rigogliosa dove potremo osservare i resti dei terrazzamenti che una volta adornavano la valle di coltivazioni.
Il percorso ci porterà quindi fino alla croce di Lumignano: punto panoramico ideale per ammirare la pianura sottostante.
Proseguiremo poi in direzione Monte Brojon.
Sempre su un bellissimo sentiero potremo apprezzare la flora e la fauna dei Colli Berici.
Pranzeremo a sacco in una delle radure che offre il territorio.
Arrivati sulla sommità del Monte Brojon ammireremo nuovamente il fantastico scorcio che si apre verso i Colli Euganei.
Rientreremo quindi verso le macchine nel primo pomeriggio.

Materiale obbligatorio

Materiale e/o attrezzatura minima da avere con se per partecipare all’escursione

Per questa escursione alla croce di Lumignano ed al Monte Brojon servono scarponcini da montagna, pantaloni lunghi, vestiario adeguato.
Per conoscere il tempo previsto potete anche consultare il sito dell’ARPAV.

ACCESSORI CONSIGLIATI:
The, frutta secca.

Costo

20€ comprensivi di guida

Ragazzi sotto i 18 anni: 10€

Guide:
– Giulio Nicetto – International Mountain Leader – Accompagnatore di Media Montagna Collegio Guide Alpine Veneto

Prenotazione obbligatoria

Entro le ore 18:00 del giorno prima

La prenotazione è richiesta per gestire al meglio anche la parte di logistica e organizzazione.
Fino ad esaurimento posti.
Telefono: 3402216433 oppure inviando una mail a info@giulionicetto.it

Scopri le altre escursioni in programma

Val d'Orcia, Toscana
Trekking

Trekking in Val D’Orcia: la terra dei sapori – 1/3 maggio 2020

1/3 maggio 2020 Uno dei luoghi più belli del mondo intero. La Val D'Orcia saprà…
Monte Cimone d'Arsiero
Escursioni

Monte Cimone di Tonezza ed il sentiero degli Alpini – 05/04/2020

Una mina gigantesca che fece esplodere e mutò per sempre l'aspetto del Monte Cimone. Visiteremo…
Forra del Lupo
Escursioni

Nelle trincee della Forra del Lupo – 26/04/2020

Escursione guidata alla scoperta della Forra del Lupo. Un percorso storico tra trincee, osservatori ed…
Riva del Garda da Pregasina

A picco sul Lago di Garda: Pregasina e Punta Larici – 18/04/2020

By Escursioni

Ci sono ambienti che sanno incantare e stupire.
Pregasina e Punta Larici sono dei piccoli gioielli incastonati nel blu del Lago di Garda.

Caratteristiche escursione

alcuni parametri relativi all’uscita proposta
Tipo escursione

escursione

Durata

giornaliera

Difficoltà

medio/facile

Dislivello

450 m

Ritrovo

ore 09:00 presso il parcheggio Coel (Nago Torbole).

 

Riferimento Google Maps

Via Del Trenim, 38069 Nago-torbole TN

Programma

Svolgimento dell’escursione

Pregasina e Punta Larici sono luoghi veramente che tolgono il fiato.
Posti sulla sponda Bresciana del Lago di Garda dominano il grande specchio d’acqua dall’alto.
La sensazione è quella di essere in volo sopra ad esso.
La natura è rigogliosa e, dato il clima molto particolare, crescono essenze, come il leccio, che solitamente sono presenti in zone più a sud.
Camminare in questi luoghi dà quasi la sensazione che il tempo si sia fermato: vecchie case, terrazzamenti e caratteristiche stradine adornano il piccolissimo paesino di Pregasina.
Noi saliremo a Punta Larici per goderci il panorama che da li si apre su tutto il Lago di Garda.

Prevedere pranzo a sacco

Materiale obbligatorio

Materiale e/o attrezzatura minima da avere con se per partecipare all’escursione

Per questa escursione a Pregasina ed a Punta Larici servono scarponcini da montagna, pantaloni lunghi, berretto, occhiali da sole. Vestirsi a cipolla.
Per conoscere il tempo previsto potete anche consultare il sito dell’ARPAV.

ACCESSORI CONSIGLIATI:
The, frutta secca, bastoncini da trekking.

Costo

20€ comprensivi di guida

Ragazzi sotto i 18 anni: 10€

Guide: Giulio Nicetto Accompagnatore di Media Montagna

Prenotazione obbligatoria

Entro le ore 18:00 del giorno prima

La prenotazione è richiesta per gestire al meglio anche la parte di logistica e organizzazione.
Fino ad esaurimento posti.
Telefono: 3402216433 oppure inviando una mail a info@giulionicetto.it

Scopri le altre escursioni in programma

Riva del Garda da Pregasina
Escursioni

A picco sul Lago di Garda: Pregasina e Punta Larici – 18/04/2020

Ci sono ambienti che sanno incantare e stupire. Pregasina e Punta Larici sono dei piccoli…
Monte Cengio al tramonto - foto di Andrea Frattini
Escursioni

Monte Cengio al tramonto: a strapiombo sulla Val d’Astico – 12/04/2020

Un percorso a picco sulla Val d'Astico. Una panoramica cengia dove, 100 anni fa, i…
Forra del Lupo
Escursioni

Nelle trincee della Forra del Lupo – 26/04/2020

Escursione guidata alla scoperta della Forra del Lupo. Un percorso storico tra trincee, osservatori ed…
Monte Cengio al tramonto - foto di Andrea Frattini

Monte Cengio al tramonto: a strapiombo sulla Val d’Astico – 12/04/2020

By Escursioni

Un percorso a picco sulla Val d’Astico.
Una panoramica cengia dove, 100 anni fa, i soldati hanno dato prova di eroismo.
La Granatiera del Monte Cengio ci aspetta!

Caratteristiche escursione

alcuni parametri relativi all’uscita proposta
Tipo escursione

Escursione

Durata

serale

Difficoltà

medio/facile

Dislivello

300m

Ritrovo

ore 16.00 al parcheggio antistante la pizzeria Baita Azzurra a Tresche Conca

 

Riferimento Google Maps

Pizzeria Baita Azzurra Di Zotti Daniele, Via Campiello, Roana, VI

Programma

Svolgimento dell’escursione

Il sentiero si sviluppa lungo il lato sud-ovest del massiccio montuoso, scavato per lunghi tratti nella roccia viva e in alcuni punti utilizzando gallerie.
Lungo circa 4 km, consente di arrivare ai 1347 metri della cima del Monte Cengio.
Il dislivello seppur contenuto non si nota in quanto i numerosissimi punti di interesse storico (trincee, gallerie, postazioni di artiglieria, oltre al famosissimo salto dei granatieri) consentono piacevolissime soste.
Il tutto è ancor più bello se impreziosito dalle luci del tramonto quindi…vietato mancare!
La vista sulla sottostante Val d’Astico e sulla retrostante pianura sarà così bella da toglie il fiato.
Per chi volesse infine ci sarà la possibilità, una volta terminata l’escursione, di cenare in loco.

Materiale obbligatorio

Materiale e/o attrezzatura minima da avere con se per partecipare all’escursione

Per questa escursione al Monte Cengio servono scarponcini da montagna, vestiario adeguato, pila frontale, borraccia e viveri.
Per conoscere il tempo previsto potete anche consultare il sito dell’ARPAV.

ACCESSORI CONSIGLIATI:
Bastoncini da trekking, the, cioccolata ed anche frutta secca

Costo

20 € comprensivi di guida

Ragazzi sotto i 18 anni: 10 €.

Eventuale noleggio bastoncini da trekking: 5€

Guide: Giulio Nicetto – International Mountain Leader – Accompagnatore di Media Montagna – Collegio Guide Alpine Veneto

Prenotazione obbligatoria

Entro le ore 18:00 del giorno prima

La prenotazione è richiesta per gestire al meglio anche la parte di logistica e organizzazione.
Fino ad esaurimento posti.
Telefono: 3402216433 oppure inviando una mail a info@giulionicetto.it

Scopri le altre escursioni in programma

Monte Cimone d'Arsiero
Escursioni

Monte Cimone di Tonezza ed il sentiero degli Alpini – 05/04/2020

Una mina gigantesca che fece esplodere e mutò per sempre l'aspetto del Monte Cimone. Visiteremo…
Isole Lofoten - ph by Francesca Dani
Trekking

Isole Lofoten: trekking sotto il sole di mezzanotte – 31 maggio/7 giugno 2020

 31 maggio/7 giugno 2020 Un viaggio indimenticabile, ricco di panorami e paesaggi mozzafiato. Cammineremo anche…
Odle da cima Seceda
Trekking

Trekking delle meraviglie: 4 giorni sui sentieri delle Odle – 25/28 luglio 2020

25/28 luglio 2020 Avete mai camminato al cospetto delle Odle? Paesaggi fantastici in 4 giorni…
Mulini di Mossano

A Mossano tra vecchi mulini ed antiche scogliere – 09/04/2020

By Escursioni del giovedì

La bellezza dei colori e del clima dei Colli Berici a Mossano: uliveti, mulini ed antiche scogliere ricche di covoli.

Caratteristiche escursione

alcuni parametri relativi all’uscita proposta
Tipo escursione

escursione

Durata

giornaliera

Difficoltà

medio/facile

Dislivello

450 m

Ritrovo

ore 09:30 presso il parcheggio antistante la Chiesa di Mossano

 

Riferimento Google Maps

Via Giuseppe Garibaldi, 15, 36024 Mossano VI

Programma

Svolgimento dell’escursione

Partiremo da Mossano e visiteremo subito la valle dei mulini.
Antiche costruzioni oggi risistemate e godibili dall’esterno, testimonianza di un intensa attività umana.
Saliremo quindi lungo i versanti del monte per accedere al cuore dei Colli Berici.
Un ambiente sempre incredibile ci accompagnerà alla scoperta della flora e della fauna tipica.
Cammineremo per le contrade più disperse fino a giungere ai caratteristici covoli.
Qui pranzeremo al sacco e poi ridiscenderemo alle macchine attraversando un intero versante piantumato ad uliveto.
Una giornata indimenticabile dalle temperature primaverili.

Materiale obbligatorio

Materiale e/o attrezzatura minima da avere con se per partecipare all’escursione

Per questa escursione a Mossano servono scarponcini da montagna, pantaloni lunghi, vestiario consono.
Prevedere anche qualche indumento leggero.
Per conoscere il tempo previsto potete anche consultare il sito dell’ARPAV.

ACCESSORI CONSIGLIATI:
Viveri, acqua, cioccolata ed anche frutta secca.

Costo

20€ comprensivi di guida

Ragazzi sotto i 18 anni: 10€
Pranzo: al sacco

Guide:
– Giulio Nicetto – International Mountain Leader – Accompagnatore di Media Montagna Collegio Guide Alpine Veneto

Prenotazione obbligatoria

Entro le ore 18:00 del giorno prima

La prenotazione è richiesta per gestire al meglio anche la parte di logistica e organizzazione.
Fino ad esaurimento posti.
Telefono: 3402216433 oppure inviando una mail a info@giulionicetto.it

Scopri le altre escursioni in programma

Forra del Lupo
Escursioni

Nelle trincee della Forra del Lupo – 26/04/2020

Escursione guidata alla scoperta della Forra del Lupo. Un percorso storico tra trincee, osservatori ed…
Odle da cima Seceda
Trekking

Trekking delle meraviglie: 4 giorni sui sentieri delle Odle – 25/28 luglio 2020

25/28 luglio 2020 Avete mai camminato al cospetto delle Odle? Paesaggi fantastici in 4 giorni…
Riva del Garda da Pregasina
Escursioni

A picco sul Lago di Garda: Pregasina e Punta Larici – 18/04/2020

Ci sono ambienti che sanno incantare e stupire. Pregasina e Punta Larici sono dei piccoli…
Monte Cimone d'Arsiero

Monte Cimone di Tonezza ed il sentiero degli Alpini – 05/04/2020

By Escursioni

Una mina gigantesca che fece esplodere e mutò per sempre l’aspetto del Monte Cimone.
Visiteremo la cima e gli avamposti per una giornata indimenticabile tra gallerie e trincee.

Caratteristiche escursione

alcuni parametri relativi all’uscita proposta
Tipo escursione

escursione

Durata

giornaliera

Difficoltà

impegnativo

Dislivello

800 m

Ritrovo

ore 9:00 presso il parcheggio antistante il Comune di Arsiero.

 

Riferimento Google Maps

Piazza Rossi Francesco, 36011 Arsiero VI

Programma

Svolgimento dell’escursione

Percorreremo un sentiero storico che facevano le nostre truppe per salire sulla vetta del Monte Cimone di Tonezza.
Partiremo poco sopra Arsiero e cominceremo subito a salire ed ad avere una bellissima visuale sulla Val d’Astico.
Nel mentre della nostra salita visiteremo anche la galleria elicoidale di Cima Neutra: un ardita opera di scavo risalente alla Grande Guerra, recentemente risistemata.
Saliremo quindi fino all’ossario dov’è previsto il pranzo al sacco.
Visiteremo poi  la zona sommitale con le sue trincee e gli osservatori restaurati: un bel “viaggio” in emozioni e atmosfere di tanti anni fa.
Rientreremo quindi alle macchine percorrendo il Sentiero degli Alpini.

Materiale obbligatorio

Materiale e/o attrezzatura minima da avere con se per partecipare all’escursione

Per questa escursione sul Monte Cimone di Tonezza servono scarponcini da montagna, pantaloni lunghi, pila frontale, berretto e guanti.
Vestirsi a cipolla.
Per conoscere il tempo previsto potete anche consultare il sito dell’ARPAV.

ACCESSORI CONSIGLIATI:
The, frutta secca, acqua.

Costo

20€ comprensivi di guida

Ragazzi sotto i 18 anni: 10€

Guide: Giulio Nicetto – International Mountain Leader – Accompagnatore di Media Montagna

Prenotazione obbligatoria

Entro le ore 18:00 del giorno prima

La prenotazione è richiesta per gestire al meglio anche la parte di logistica e organizzazione.
Fino ad esaurimento posti.
Telefono: 3402216433 oppure inviando una mail a info@giulionicetto.it

Scopri le altre escursioni in programma

Isole Lofoten - ph by Francesca Dani
Trekking

Isole Lofoten: trekking sotto il sole di mezzanotte – 31 maggio/7 giugno 2020

 31 maggio/7 giugno 2020 Un viaggio indimenticabile, ricco di panorami e paesaggi mozzafiato. Cammineremo anche…
Monte Cimone d'Arsiero
Escursioni

Monte Cimone di Tonezza ed il sentiero degli Alpini – 05/04/2020

Una mina gigantesca che fece esplodere e mutò per sempre l'aspetto del Monte Cimone. Visiteremo…
Monte Cengio al tramonto - foto di Andrea Frattini
Escursioni

Monte Cengio al tramonto: a strapiombo sulla Val d’Astico – 12/04/2020

Un percorso a picco sulla Val d'Astico. Una panoramica cengia dove, 100 anni fa, i…

Rifugio Larici

By Rifugi

Rifugio Larici: un ottimo punto di partenza o arrivo per le vostre giornate in Val Formica.
Bellissimo ambiente ed ottima cucina.

Caratteristiche della struttura

alcuni parametri relativi al rifugio
Gruppo montuoso

Altopiano di Asiago

Altezza

1658 m

Pernotto

camere

Copertura cell

totale

Permanenza

L’esperienza in rifugio

Il Rifugio Larici è situato nella bellissima Val Formica.
Ridente e particolarissima valle della parte nord-ovest dell’Altopiano di Asiago.
Dal rifugio o nelle sue immediate vicinanze partono numerosi itinerari, sia per escursioni estive, sia per quelle invernali (ciaspole, sci alpinismo).
L’ambiente è sempre grandioso e permette a tutti di gustarsi delle belle giornate all’aria aperta: morbidi prati, pascoli e malghe ma anche creste affilate per chi cerca qualche brivido in più!
Il pernotto al Rifugio Larici è assolutamente da provare: pranzare di fronte al caminetto e dormire in curatissime stanze in legno.
Ideale anche se volete allentare e fare un weekend lontano da tutti…soprattutto dalla frenesia della vita di città.

Cibo e bevande

Mangiare in rifugio

La cucina del Rifugio Larici è veramente ottima!
Piatti buonissimi che mantengono i gusti della tradizione dell’Altopiano di Asiago.
Se poi li si mangia di fronte al fuoco di un caminetto cosa volete di più???

Altre info utili

Altre informazioni

Il Rifugio Larici è stato riammodernato di recente: l’atmosfera che si respira è quella di casa; accogliente ed informale al punto giusto.
Questa struttura vi permetterà di soggiornare in quota e vivere delle bellissime emozioni; infatti è situato in un posto strategico per le vostre escursioni, sia estive che invernali.

WhatsApp chat